Domande sulla Chiropratica – Trattamento di Chiropratica

Com’è il trattamento di Chiropratica?

Dopo un’attenta valutazione, che include l’esecuzione di test ortopedici e neurologici, il chiropratico procede attraverso una palpazione, a rilevare limitazioni dinamiche o statiche del movimento articolare.  Il chiropratico, attraverso un movimento rapido e preciso, provoca il riallineamento dell’ articolazione ripristinando la funzionalità del sistema nervoso. Infine sono prescritti e insegnati al paziente esercizi terapeutici specifici per ogni singolo caso.

Qual è il vantaggio di trattare con questa scienza?

Ogni procedura viene eseguita senza l’uso di farmaci o strumenti
chirurgici evitando  di eseguire molti interventi non necessari.

Si può ricevere un trattamento preventivo della colonna vertebrale?

La colonna vertebrale è molto importante per il nostro corpo, è da essa che
emergono tutte le radici dorsali responsabili del controllo e il mantenimento
omeostasi e le strutture nervose che arrivano agli tutti gli organi. Così prendersi cura della colonna vertebrale significa trattare il problema nella sua origine.  Il trattamento chiropratico migliora preventivamente il flusso di informazioni sensoriali e motorie di tutto il nostro corpo, migliora la gamma di movimento delle articolazioni, previene l’avanzamento delle artrosi, elimina possibili cause di ernia del disco, mantiene sane e idratate le articolazioni , migliora la capacità immunitaria del corpo.

Qual è la sensazione dopo la prima consultazione / sessione di chiropratica?

Dopo la sessione di chiropratica, gli effetti sono immediati,  si nota una sensazione di leggerezza, migliora la mobilità , gradualmente si avverte una diminuzione del
dolore, sensazione di maggiore vitalità.

Quante sedute di chiropratica servono?

Dipende dal caso; un trattamento può durare una sessione con risultati
sorprendenti, o fino a venti sessioni in alcuni casi più gravi considerati
cronici.

Come si svolge il trattamento chiropratico?

Il trattamento chiropratico si divide in tre fasi:

  1. Terapia iniziale di tipo intensivo:  la terapia iniziale è la fase che interessa la maggior parte delle persone che si rivolgono alle cure chiropratiche. La frequenza dei trattamenti è generalmente ravvicinata e impostata a seconda della gravità delle condizioni del paziente. L’ obiettivo è ridurre o eliminare la sintomatologia di fastidio o dolore.
  2. Terapia di riabilitazione:  una volta alleviati i sintomi, l’obiettivo è stabilizzare la funzionalità vertebrale e ottenere un processo di guarigione il più possibile completo. Nella fase di riabilitazione vengono rafforzati i muscoli e i tessuti molli per evitare le recidive.
  3. Terapia di mantenimento: con cui è possibile correggere eventuali piccoli problemi prima che possano peggiorare.

I percorsi di cura.

Dopo aver effettuato la  prima visita, il chiropratico valuta il percorso di cura più adatto da proporre al paziente. Generalmente i trattamenti della terapia intensiva iniziale sono organizzati in 5-15 sedute circa.


Cosa succede se si interrompe un trattamento chiropratico?

Per ottenere buoni risultati, un trattamento chiropratico dovrebbe essere fatto fino alla  fine. L’assenza di dolore / sintomi non significa che il trattamento è finito, perché anche se ci si sente meglio, non significa che il problema sia risolto !! Se non si conclude il trattamento il problema si ripresenterà e può causare mal di schiena e dolori.

Cel.: 3662273659

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...